Come valorizzare lo sguardo

L’impatto, o prima impressione, che dir si voglia, è fondamentale nei rapporti con le persone, ovviamente nel corpo come nel viso decidiamo noi su quali punti focalizzare l’attenzione altrui attraverso vari accorgimenti. Gli occhi, tanto celebrati in canzoni e poesie come specchio dell’anima, che da sempre si tramanda che non mentano mai, nel complesso del viso hanno una notevole importanza; è proprio tramite lo sguardo che noi femminucce abbiamo la possibilità di ammiccare, di fulminare, di attirare e di far sciogliere un uomo, quindi dobbiamo capire cosa non deve mancare mai per valorizzare il nostro prezioso alleato!

Matita, ombretti, mascara.
 
 La prima cosa che non può mancare mai nel nostro beauty case è la matita.
Due sono i colori fondamentali, il bianco e il nero. La matita nera serve per evidenziare gli occhi e può essere applicata sia all’interno della palpebra, inferiore e superiore, sia all’esterno. Applicare la matita all’interno della palpebra vuol dire sì evidenziare lo sguardo e dare immediatamente un effetto molto accattivante, ma nello stesso tempo vuol dire rimpicciolire l’occhio. Nel caso in cui si abbiamo gli occhi piccoli è quindi preferibile non applicare la matita all’interno ma in una linea sottilissima all’esterno della parte inferiore dell’occhio, in corrispondenza delle ciglia, in modo da farli apparire più grandi. Per quanto riguarda la palpebra superiore invece, l’arma sempre vincente è quella della linea sopra l’occhio: è l’ideale per un trucco semplice e veloce, è sobria, elegante e sempre molto efficace. Si parte dal lato interno dell’occhio con una linea molto sottile che va man mano a ispessirsi mentre seguiamo la linea naturale dell’occhio, alla fine possiamo allungare la nostra linea verso l’altro curandoci di tenere sempre la matita ben temperata, ottenendo così degli splendidi occhi da gatta.
Attenzione, se avete gli occhi un po’ discendenti non seguitene la linea naturale perché finireste così con evidenziarli, raddoppiate di molto la linea nella parte esterna dell’occhio e tiratela sempre verso l’alto in modo da non calcare la pendenza ma dare l’impressione che l’occhio sia più alto.
La matita bianca ha la funzione esattamente opposta, mentre con quella nera si disegna, con quella bianca si cancella! La matita bianca è uno strumento utile ed estremamente versatile, è semplicissima da usare dato che non richiede eccessiva attenzione ed è ottima per creare dei punti luce all’interno e all’esterno dell’occhio.
Se si vuole ingrandire l’occhio si può applicare la matita bianca all’interno della palpebra inferiore, se invece si desidera allontanare occhi troppo vicini la si può applicare solo sul lato interno dell’occhio, così da concentrare l’attenzione sulla parte più esterna di quest’ultimo.
Per avere un make-up un po’ più particolare è anche possibile fare sulla palpebra superiore, prima della normale linea nera, una linea bianca o magari del colore dei nostri occhi, leggermente più spessa in modo da ottenere uno sguardo più intenso. 

 Un altro ottimo espediente per accendere e illuminare il nostro sguardo è l’ombretto.
Ci sono ombretti di ogni tipo e colore, luminosi, matti, glitterati, in crema, in polvere, e generalmente sono tutti validi alleati se usati correttamente e non abusati.
In linea di massima è importante non esagerare con i toni scuri, ci sono zone strategiche dove piazzare determinati colori e zone letteralmente da evitare per altri.
Per dare l’effetto di un sopracciglio più alto e quindi di uno sguardo più attento è bene applicare un ombretto molto chiaro e luminoso, ma non glitterato, sulla palpebra superiore al di sotto del sopracciglio, in particolare se avete una forma ad ali di gabbiano, proprio nell’angolo che viene creato dalla curva del sopracciglio.
Per illuminare e quindi rimarcare l’intero occhio utilizzate sempre un ombretto chiaro e luminoso su tutta la palpebra inferiore.
Inoltre per allontanare gli occhi vicini vale anche qui lo stesso consiglio della matita bianca, ovviamente sempre con l’immancabile ombretto chiaro e luminoso.
Abbiamo visto quindi che gli ombretti chiari possono essere utilizzati praticamente ovunque ma… Gli ombretti scuri?
È meglio non fare mai un uso spropositato degli ombretti scuri che potrebbero incupirci il viso o darci addirittura il tragico effetto da “pugno nell’occhio”.
L’unico punto dove poter mettere l’ombretto scuro senza paura di fare danni è nel lato esterno dell’occhio poco sopra l’incavo tra la palpebra mobile e la parte superiore, in modo da intensificare lo sguardo e dare all’occhio un contrasto eloquente.
Ancor più che con la matita, con l’ombretto è possibile creare simpatici e accattivanti giochi di sfumature con tinte, che è bene abbinare coi colori che indossiamo in quel momento, ma ancor di più al colore dei nostri occhi, per esaltarlo e focalizzare nuovamente su di essi tutta l’attenzione.
Spendo due parole per parlare dell’ombretto glitter che è davvero singolare se usato come eyeliner o come tono unico su tutta la palpebra superiore, ottimo per le persone più eccentriche che riusciranno di sicuro a catturare l’attenzione. 

 Ultimo, ma non per importanza, c’è il mascara.  Esistono mascara di ogni colore, ma il must have è come sempre il nero.  
 Non c’è niente di più sensuale e accattivante di un paio di lunghe ciglia nere, qualunque sia il colore dei tuoi occhi, della tua pelle o dei tuoi capelli.
Prima di applicare il mascara se le nostre ciglia di appaiono troppo dritte possiamo sempre incurvarle con un piegaciglia, facendo molta attenzione a non spezzarle.
In seguito il mascara può essere applicato sia su tutte le ciglia sia soltanto su quelle più esterne per dare l’effetto di un occhio più allungato o può essere l’ennesimo trucchetto per nascondere quelli troppo vicini, ma in ogni caso prima di applicarlo vanno tolti tutti gli eventuali grumi dall’applicatore e stendere il mascara a zig-zag, in modo da separare le ciglia tra di loro e aumentare l’effetto ventaglio.
Per delle ciglia ulteriormente incurvate possiamo dare una seconda passata di mascara unicamente con l’occhio chiuso e pennellando dal basso verso l’alto soltanto le punte delle nostre ciglia, alzandole.
Se abbiamo ciglia troppo corte o troppo poco folte o semplicemente ci piace eccedere, possiamo applicare delle ciglia finte..  

Come valorizzare lo sguardoultima modifica: 2014-06-08T00:21:00+00:00da steffano72
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment