Base trucco – un look perfetto

La base trucco per le under thirty? Si realizza con texture trasparenti: la pelle è fresca, luminosa e (se non c’è acne) non richiede coperture.  “Iniziare sempre con un primer: facilita il trucco e ne aumenta la tenuta. Il fondotinta sarà iperfluido. Se il teint è perfetto si può diluire con un idratante: funziona meglio di una crema colorata, perchè si può modulare variando le proporzioni dei due prodotti”. 

 
Correttore, sì o no? <>. Quanto alla cipria, meglio ultralight. <>. Il fard? <>. E se la pelle è impura? <>. Per finire: <>.
L’arte della luce
Dopo i 30 anni la basecambia: la pelle inizia a perdere splendore e a ispessirsi, appaiono i primi segni. Una volta applicato l’irrinunciabile primer, Giorgio Forgani, international make up artist per Pupa, prevede due possibilità: <>. Il fard? <>.  Dopo si potrà aggiungere un illuminante in polvere o crema, sullo zigomo, sotto le sopracciglia, sul dorso del naso e sulla V del labbro superiore. <>. <>. Importante, sempre, scegliere bene le nuance dei prodotti: <>.

Minimalismo glam
Quando i fifty sono vicini il viso racconta la vita vissuta: anche se è curato, ci sono rughe d’espressione. E la pelle è sempre meno tonica e luminosa. Serve una base make up più construita? No, più semplice. E’ la filosofia di Rajan Tolomei, international make up artist per Max Factor: <<Personalmente ritengo che con il passare degli anni la base debba essere più minimal, realizzata cioè con pochi prodotti. Invece che sull’accoppiata primer+fondotinta, meglio optare per un fondotinta che abbia anche le caratteristiche di un primer: levigatezza e capacità di diffondere la luce uniformando il teint. E una texture coprente ma finissima. Importante scegliere nuance dai riflessi lievemente dorati: attenua i rossori tipici di questa fascia d’età e rende più lussuose: se si perde la freschezza dei 20 anni, bisogna avere la classe dei 40. Va steso con un penello o con una spugnetta inumidita: eviterei le mani, che rischiano di distribuirlo in modo irregolare>>. Rajan autorizza anche a rinunciare al copriocchiaie:  Cipria? . Quanto al fard, meglio averne due: uno ambrato e uno rosato, uno mat e l’altro luminoso..

Base trucco – un look perfettoultima modifica: 2014-03-09T01:00:00+01:00da steffano72
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment