Colpo di calore, 20+5 modi per evitarlo

Ogni estate,gente che è abituata a tenere in mano Qualunque cosa, dagli amesi da giardino ai bastoni da golf, e che si porta dietro l’ombrello quando sta per piovere, si espone al sole oltre ogni limite ragionevole.


AVVERTENZA MEDICA

Pronto soccorso per la sincope da calore

La sincope da calore uccide

Un buon numero di casi ben documentati si è rivelato fatale, avverte il dottor Larry Kennedy. Naturalmente nessuno passa direttamente dal perfetto benessere alle soglie della morte, per quando caldo faccia. Però la sincope da calore può diventare letale quando i segni del colpo di calore, e in seguito la stessa sincope, vengono ignorati o riconosciuti troppo tardi spiega, spiega il dottor Richard Keller. “E a volte è dificile distinguere fra il di calore e la sincope da caldo” osserva il dottore. Quidi una persona che non risponde alle prime cure in un mezz’ora va portata da un medico. “Se avete un colpo di sole, la cosa peggiore che può capitarvi è che vi sentiate confusi. Se non riuscite a camminare o svetine, avete una sincope da calore. “La sincope da calore è una grave disfunzione del sistema termoregolare dell’organismo: la temperatura interna viene lasciata salire pericolosamente. I sintomi possono essere simili al colpo di calore, per esempio, vertigini e nausea. In più il soggetto può essere molto disorientato o agitato. E quando l’organismo smette di regolare la temperatura, la vittima della sincope da calore tipicamente smette di sudare.Ma non acade sempre cosi.La persone giovani (sotto i 30 anni) possono continuare a sudare tutto il tempo, “è il parere del dottor Keller” se sono in buona forma. “Uno svenimento può essere, o no, un segno di sincope. “Se il soggetto si riprende rapidamente, il quattro o cinque minuti, è più facile che si tratti di un colpo di calore” nota il dottor Kelle, e aggiunge che, quando si tratta di sincope, convulsioni e coma sono ulteriori possibilità. E’importante portare la persona da un medico appena possibile, per le cure d’emergenza e per essere tenuta sotto osservazione, consiglia il dottor Kenney, notando che possono sviluparsi complicazioni come shock e blocco renale. Un risultato frequente di questo comportamento è il colpo di calore, una condizione in cui l’eccesiva perdita di fluidi organici provoca un innalzamento della temperatura corporea. E’importante redersi conto che nessuno è immune dai colpi di calore, ‘neppure l’atleta più allenato, spiega il dottor Richard Keller, che lavora al pronto soccorso di un ospetale di Waukegan, nell’lllinos. Inoltre, a meno che una sincope da calore non si verifichi nel parcheggio dell’ospitale, sarà bene fare un po’di pronto soccorso. Ecco alcune raccomandazoni su come comportasi finchè non ariva un medico.

 

colpo di calore, news, salute, zucchero, potassio, sodio, caldo, dottor, vasi sanguigni, disidratazione, coma, convulsioni, temperatura, baseball, rambo, te xas rangers, blocco renale, new york, rinfrescarvi, caldi, texas rangers, nevicata, capelli.calore radiante, cambiatela, assorbono

Rinfrescate il paziente con l’acqua

“Spruzzate la vittima con acqua invece di immergerla in acqua freda, se possibile”suggerisce il dottor Keller. “La acqua sulla pelle evapora più in fretta e ha un effetto rinfrescante.”oppure rifrescate la persona con dei panni bagnati.


Sfruttate i vantaggi della tecnologia

Se vi è possibile, portate la persona in un ambiente con aria condizionata.


Dategli da bere

L’acqua è la soluzione migliore, se la vittima è cosciente, dice il dottor Keller.


Non transcurare i sintomi

C’è anche chi per orgoglio non ammette di aver bisogno d’aiuto. Per esempio, aggiustare i tetti è un lavoro caldissimo. “Il catrame può arrivare a 160 C quando lo si stende” dice il direttore alla sicurezza David Tanner. Aggiungete l’umidità e il calore del sole: “Abbiamo avuto gente che aspettava troppo, andava in delirio e conminciava ad andare in giro sui tetti con il rischio di cadere.


Fate attenzione a chi è più a rischio ed applicate le necesarie precauzioni

Secondo il dottor Kenney i bambini sono più vulnerabili, perchè le ghiandole sudoripare non sono ancora sviluppate. “Anche gli anziani, in genere, non sono ben idratati” Aggiunge il dottor Keller. “E alcuni medicinali, come quelli per l’alta pressione, possono interferire con l’idratazione. ” Il colpo di calore è causato dalla deplezione d’acqua (o disidratazione) o in rari casi (rari perchè di soliti gli americani adottato un’alimentazione molto ricca di sale) dalla perdita di sali, che perdiamo con il sudore. E’ probabile che il primo sintomo sia la sete, seguita da perdita di appetito, mal di testa, vertigini, e un malessere generale simile ai sintomi dell’influenza, che può comprendere nausea ed anche vomito. Nei casi più estremi il cuore può mettersi a correre e la concentrazione può diventare difficile. Ci auguriamo che non vi troviate mai in questa situazione. Qui di seguito ve spieghiamo come evitarla, e se necessario come affrontarla.


Toglietevi dal sole

E’la cosa più importante ed è anche la più ovvia, specialmente per chi ha già sofferto di colpi di sole. Altrimenti la temperatura del corpo può continuare a salire, anche se il soggetto sta riposando e sta bevendo acqua,avverte il dottor Keller. E aggiunge che tornare al sole per lunghi periodi, anche se a ore di distanza, in certi casi può provocare una ricaduta.


Bevete acqua

E’ ancora la miglior bevanda in circolazione contro la disidratazione, sostiene il dottor Keller. Dovreste berla un po’per volta, no ingollarla a grandi sorsate. Il dottore aggiunge: “Idealmente, dovreste aver fatto scorta di acqua già in precedenza, prima di uscire fuori al sole.”

 

Mangiate più frutta e verdura

“Hanno un altissimo contenuto d’acqua ed un ottimo equlibrio salino” nota il dottor Keller.


Bevete bibite saline

Il Gatorate è l’esempio più noto ed è ampiamente usate dagli sportivi. Per esempio, le squadre di calcio si allenano due volte al giorno in iuglio ed agosto e i giocatori, che sudano pesantemente, perdono moltissimo sodio e potasio, dice Bob Reese, allenatore dei New York Jets.


Non perdete compresse di sale

Una volta venivano date regolarmente agli atleti e a chiunque le chiedesse, ma ora molti medici le considerano un errore. “Fano l’opposta di quello che dovrebbero fare”avverte Larry Kenney, docente di fisiologia applicata alla Pennsylvania State University. “L’aumento di sali nello stomaco fa si che i liquidi ci rimangono più a lungo, diminuendo la quantità di fluidi disponibili per l’indispensabile produzione del sudore.”


Evitate l’alcol

Le bibite alcoliche accelerano la disidratazione, avverte Danny Wheat, assistente allenatore della squadra di baseball dei Texas Rangers. Spesso ad Arlington, nel Texas,la squadra gioca con temperature di oltre 38 C. “Noi raccomandiamo ai giocatori di non bere alcolichi la sera prima della partide”dice Danny Wheat.


No alla caffeina

Come l’alcol, accelera la disidratazione e “può farvi sudare più del normale” ribadlisce il dottor Keller.


Non fumate

Il fumo restringe i vasi sanguigni,spiega il dottor Keller, per qui il fumatore fa più fatica ad acclimatarsi al calore.


Acclimatatevi gradualmente

“Non e possibile vivere e lavorare tutto il tempo nell’aria condizionata e poi uscire all’aperto a fare il Rambo della domenica” osserva il dottor Keeler. “Fin dall’inizio della stagione calda dovreste uscire all’aperto ogni giorno e construirvi lentamente la rezidenza al calore.”


Andateci piano

Qualunque cosa facciate all’aperto fatela con più calma, quando il caldo è estremo, suggerisce il dottor Keller.


Fatevi una doccia fredda

Versare Acqua fredda sulla testa e sulla nuca è utile quando il tempo è caldo e secco, nota il dottor Kenney, perchè l’acqua evapora subito e vi rinfresca.                                   


Sventagliatevi

Usate un giornale, una tovaglietta da picnic, qualsiasi cosa abbitate a portata di mano, per rinfrescarvi con una brezzolina leggera.


Prendete il sole in contropiede.

Non potete battere il solleone, quindi fate quello che dovete fare più presto o più tardi. “Nei giorni caldi noi cominciamo a lavorare all’alba” sottolinea Tanner, direttore alla sicurenzza dei Tip Top Roofers, una ditta specializzata nella riparazione dei tetti con sede an Atlanta, in Giorgia.Poi stiamo dentro fino alle due o alle tre del pomeriggio.


Pesatevi

Non sempre il colpo di calore arriva in un giorno solo. Magari vi state disidratando gradualmente da parecchi giorni. “Durante gli allenamenti, noi controlliamo ogni giorno il peso dei giocatori per assicurarci che riprendano l’acqua che sudano” racconta Bob Reese.

 

Bevete come un neonato

Le polveri e le altre formule reidratanti per neonati sono tanto efficaci che i Texas Rangers le danno ai loro giocatori quando fa veramente molto caldo, segnala Danny Wheat. Gli ingredientiprincipali sono zucchero, sodio e potassio. Un litro prima di una corsa o di una partida di tennis e un altro dopo non è una cattiva dea, secondo il dottor Keller.


Credete alle previsioni del tempo

E’vero, d’inverno può succedere che la prevista spolverata di neve sia in realtà una bella nevicata. Ma quando si tratta di calore e umidità estivi, di solito le previsioni sono accurate. Se vi dicono che domani farà tanto caldo da poter friggere un uovo sul cofano della macchina, non scegliete proprio quel giorno per dipingere la facciata.


Mettetevi un capello

Meglio se vi protegge la nuca ed è ben aerato. L’ideale è un capello  a larga tesa con molti forellini. “I vasi sanguigni della testa e della nuca sono vicinissimi alla superficiedella pelle, per cui è facile accumulare o perderecalore molto in fretta in queste zone” avverte il dottor Kenney. “E la cimadella testa è particolarmente sensibile nelle persone
che sono calve o che perdono i capelli.”


Non mettetevi a torso nudo

“Senza la maglietta accumulare più calore radiante” spiega Lanny Nalder, direttore di un centro del benessere alla Utah State University. “Quando cominciate a sudare, una maglietta fa da rinfrescante quando soffia il vento” aggiunge il dottor Nalder.


Portatevi una maglietta di ricambio

Se la maglietta si inzuppa di sudore, toglietela e levatela appena potete. “Le tracce salate lasciate dal sudore che si asciuga impediscono alla maglietta di ‘risperare’ nota il dottor Nalder. Cambiatela e levatela più presto che potete.


Scegliete Indumenti chiari

I colori chiari riflettono i raggi solari, rileva il dottor Nalder, mentre i colori scuri li assorbono.

Colpo di calore, 20+5 modi per evitarloultima modifica: 2013-08-09T17:52:50+02:00da steffano72
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment